Bio

La mia vita è connotata da una costante ricerca, consapevole che nessuno può bastare a se stesso. Questo cammino esistenziale in me ha una decisa connotazione religiosa, esplorazione mai del tutto risolta o raggiungibile in modo definitivo. Ritengo che la vita sia un dono troppo grande ed unico, per cui ciascuno è chiamato ad essere protagonista della sua storia ed ha il compito di contribuire al Bene comune, in quanto custodi gli uni degli altri.

Mi piace condividere i sogni, non rassegnarmi allo “status quo” ma nutrire speranze di cambiamento, mi spendo per realizzare interventi sociali volti al benessere della Comunità. Amo la mia terra, la Sicilia, luogo di profonde contraddizioni e di rara bellezza, che attende una nuova primavera.

Formazione professionale

La mia formazione di base è umanistica, all’esperienza sul campo ho unito il percorso universitario in Teologia a Palermo e quello in Psicologia dell’Educazione a Roma.

Dalla fine degli anni ’80 ho iniziato a lavorare con gruppi di adolescenti e di giovani, avvalendomi della peer education e del lavoro pedagogico, nel e con il gruppo, secondo la prospettiva del groupwork sviluppatosi in America negli ultimi decenni e che ha mostrato grande validità proprio per l’efficacia ottenuta dal gruppo nel riprodurre al suo interno dinamiche proprie della quotidianità, permettendo così di sperimentare e rielaborare la sfida che viene dalle interazioni reciproche.

Il lavoro con i gruppi mi ha portato ad approfondire la mia formazione diplomandomi dapprima presso la Scuola di Psicodramma Classico di Catania/Mantova diretta da Paolo Carriolo e, successivamente, la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Interpersonale e di Gruppo di Palermo diretta da Emilio Riccioli.

Dal ’94 ad oggi ho maturato diverse esperienze lavorative, le più significative sono: l’insegnamento nella Scuole media inferiore, la responsabilità del Servizio di pastorale giovanile dei Frati Cappuccini di Palermo, la direzione del Consultorio familiare Famiglia insieme di Castelvetrano e Mazara del Vallo, la conduzione periodica di Laboratori residenziali e l’Animazione di strada in numerosi centri della Sicilia.

Esperienze che nel corso degli anni mi hanno fatto rilevare una crescente domanda di sostegno nella relazione di aiuto, espressa dai minori, dai giovani e dalle coppie. Ho imparato a leggere i fenomeni a partire dal contesto secondo una prospettiva sistemica e ho integrato le conoscenze che man mano andavo acquisendo specializzandomi nell’approccio analitico transazionale e conseguendo la certificazione CTA presso l’EATA.

Oggi faccio riferimento al quadro antropologico umanistico-personalista proprio dell’Analisi Transazionale: l’individuo è colto in relazione, proattivo verso la realtà che lo circonda e capace di esprimere e maturare le potenzialità che porta insite nel suo essere, ognuno è portatore di valore e dignità proprio perché persona.

Proseguo il mio lavoro sul campo dedicandomi alla ricerca e all’intervento clinico nel territorio della Sicilia occidentale.

Lo scopo di questo blog

È quello di offrire uno spazio di riflessione e confronto sulla vita dei nostri giorni, un pensare l’umano cercandone di fare emergere la dignità e la bellezza. Una piattaforma all’interno della quale dibattere tematiche in ordine alla ricerca di senso, la psicologia e la sociologia, le politiche sociali che si dispiegano nel territorio. Una cassa di risonanza per osservare i fenomeni che attraversano l’uomo contemporaneo ed il suo ambiente. Infine vuole regalare racconti di bene, testimonianze di chi continua ad osare nell’affrontare l’avventura della vita.